autoironia

Nanette: l’autoironia è sempre positiva?

Ho visto un po’ di giorni fa lo spettacolo “Nanette” di Hannah Gatsby (potete vederlo su Netflix o sulla pagina Facebook). Ve lo consiglio anzi, è assolutamente da vedere! L’ho trovato toccante e vero ma soprattutto spiazzante. Parla di omosessualità e di genere e della tensione che questi possono creare nella società e tra le […]

errore

Errare humanum est? L’errore al giorno d’oggi

L’errore è una macchia, una pecca da eliminare perché rovina l’immagine perfetta. Non è un processo che fa parte di noi ma un qualcosa da nascondere, mimetizzare, annullare perché denota un nostro fallimento. Questo ci viene spesso trasmesso. Ma è davvero così? Quanto è contemplato l’errore oggigiorno? Quale valenza ha nel processo di apprendimento e […]

confini

Confini: muri o frontiere?

Anche quest’anno, dal 6 all’8 aprile 2018, ho partecipato agli eventi del Festival della Psicologia di Torino  dal titolo “Io non ho paura“; non a tutti purtroppo. Volevo in particolare riflettere sul tema dei confini emerso in particolare dall’incontro condotto da Rocco Ronchi e da Simona Forti dal titolo “Il concetto di confine” e ribadito da Massimo […]

pregiudizi

Istinti vestiti: pregiudizi e ineluttabilità

Una città in cui la diversità diventa un valore aggiunto e non un motivo per scatenare pregiudizi o discriminazioni. Mia cara, ci saremo pure evoluti, ma in fondo restiamo sempre animali. (Mr. Big) Zootropolis è una città ideale in cui gli animali hanno superato i loro istinti per vivere in una apparente pacifica coabitazione. Una città in cui i sogni, […]

palcoscenico

La vita tra palcoscenico, quinte e pubblico

Il teatro può esistere perché esistono tutte e tre le sue componenti (palcoscenico, quinte e pubblico). E sono in molti ad aver paragonato la nostra vita ad un teatro in cui, giocando diverse parti, costruiamo la nostra storia personale. “Tutto il mondo è un palcoscenico, donne e uomini sono solo attori che entrano ed escono […]

lentezza

Tartarughe e cicale: recuperare la lentezza

Come ho scritto prima di partire in questo post, il mio intento, durante le ferie, era di staccare dal lavoro. Non attuare il troppo abusato termine del digital detox generale che come dice senza mezzi termini in un vecchio post Francesco Ambrosino, è un’assurdità in quanto: “se una cosa ti fa stare male e devi […]

viaggio

Il viaggio vissuto

Siamo arrivati nel pieno del periodo estivo, le ferie sono in corso o in procinto di cominciare e l’idea del viaggio invade le nostre fantasie. Ma qual è il viaggio che produce benessere? Non è una meta in particolare né il periodo più o meno lungo che possiamo permetterci, ma quello che ci fa stare […]