Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Giochiamoci gli stereotipi!

marzo 23 @ 14:30 - 17:30

stereotipi di genere

Gli stereotipi sono scorciatoie mentali con cui il nostro cervello legge la realtà. Sono molto utili perché utilizzano meno energie mentali e si configurano come veri e propri automatismi. Devono però essere presi come tali, lenti per leggere la realtà, e non credere che la realtà debba adattarsi ad essi. Gli stereotipi di genere sono un tipo di stereotipo a cui si applica invece molto spesso questo errore cognitivo. Cosa può fare un uomo, cosa può fare una donna, che caratteristiche di personalità devono avere.

In questo laboratorio, attraverso il gioco da tavolo “Conosci Andrea”, realizzato da Giuseppina Diamanti, proveremo a mettere in discussione gli stereotipi di genere che già nei bambini si cristallizzano. Riuscire a guardare oltre gli stereotipi di genere permette uno sviluppo individuale e relazionale più sano e più consono a quelle che sono le inclinazioni individuali.

Qui potete trovare maggiori info.

Il laboratorio è rivolto a bambine e bambini dai 9 ai 13 anni.

Questo evento è organizzato in occasione della Settimana del Cervello 2019 in collaborazione con Hafricah.Net , partner ufficiale della Brain Awareness Week.

Evento gratuito, prenotazione obbligatoria qui

Eventbrite - Giochiamoci gli stereotipi: laboratorio sugli stereotipi di genere

The following two tabs change content below.
Avatar

Sonia Bertinat

Psicologa Psicoterapeuta ad orientamento psicodinamico. Da anni mi occupo di dipendenze da sostanza e comportamentali. In parallelo mi occupo di tematiche LGBT (lesbiche, gay, bisessuali e transgender) e dell'impatto delle nuove tecnologie sulla vita intrapsichica e relazionale delle persone.

Organizzatori

Sonia Bertinat
Settimana del Cervello

Luogo

Studio di Psicoterapia
Via Amedeo Peyron 45
Turin, Piedmont 10143 Italia
+ Google Maps
The following two tabs change content below.
Avatar

Sonia Bertinat

Psicologa Psicoterapeuta ad orientamento psicodinamico. Da anni mi occupo di dipendenze da sostanza e comportamentali. In parallelo mi occupo di tematiche LGBT (lesbiche, gay, bisessuali e transgender) e dell'impatto delle nuove tecnologie sulla vita intrapsichica e relazionale delle persone.