Visita al museo?

“Si può portare il proprio corpo nella seduta, il proprio tempo e il proprio denaro, ma non si può essere sempre disposti o pronti ad impegnarsi con il proprio essere profondo. Si è allora come in ‘una visita ad un museo’: tutti i fatti evocati sono veri, ma senza la presenza nell’istante, senza che l’emozione salvatrice ne faccia una parola vibrante di vissuto che si scopre (ecceità), una realtà nuova e vivente, la sola che sarebbe utile e funzionale nel vissuto trascendente, per una presa di coscienza, una perlaborazione (lavoro su se stesso) e un cambiamento.”

A. A. Schutzenberger

The following two tabs change content below.
Avatar

Sonia Bertinat

Psicologa Psicoterapeuta ad orientamento psicodinamico. Da anni mi occupo di dipendenze da sostanza e comportamentali. In parallelo mi occupo di tematiche LGBT (lesbiche, gay, bisessuali e transgender) e dell'impatto delle nuove tecnologie sulla vita intrapsichica e relazionale delle persone.
Avatar

Ultimi post di Sonia Bertinat (vedi tutti)

Commenta con Facebook!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.