storypuzzle

Storypuzzle: un collage di desideri, ricordi ed emozioni

Ripropongo, il 2 dicembre, con la collega Marinella Magnani, il laboratorio “Storypuzzle” già presentato in occasione del Festival della Psicologia.

La nostra vita è un continuo agglomerarsi di eventi che ci accadono, desideri e aspirazioni per il futuro, ricordi di cosa è stato e di come siamo stati e tutta la gamma di emozioni che abbiamo esperito e che esperiamo quotidianamente.

Non sempre però questo processo di agglomerazione è consapevole, non sempre lo percepiamo. E’ un moto dinamico in cui alcune cose vengono aggiunte, altre lasciate.

Prendere consapevolezza di queste dinamiche ci rende più consapevoli di ciò che siamo e di cosa viviamo ed abbiamo vissuto.

Non tutto ciò che ci accade appartiene alla nostra parte razionale per cui proprio da questo vogliamo partire nel nostro laboratorio: stimolare la parte immaginativa, sensoriale per raggiungere aspetti di noi che il pensiero non ha ancora preso in considerazione perché siamo sempre di corsa o perché abbiamo molte cose da pensare.

Lo scopo primo dei laboratori che propongo è infatti quello di prendersi del tempo per se stessi, ritagliare uno spazio in cui tutte le parti di noi possano entrare in gioco.

Perché è solo fermandosi che riusciamo a riconcentrarci su di noi.

Molte volte perdiamo dei pezzi, e come sa bene chi ha fatto un puzzle, se manca un pezzo l’immagine finale non è completa. Possono essere pezzi di cornice o centrali. Ma fanno parte della nostra storia. E sappiamo bene quanto sia importante per stare bene recuperare il nostro benessere anche attraverso una storia lineare che non abbia troppi “buchi” o salti.

E’ un percorso complesso che si può affrontare in terapia ma che è possibile assaggiare anche in pochi brevi momenti come questo da noi proposto.

Strumenti

Noi vi diamo 4 stimoli, materiali vari tra cui giornali, immagini, colori, colla ecc.

Voi realizzate come meglio credete il vostro storypuzzle che poi potrete portarvi a casa.

L’unico invito è quello di lasciar libera la vostra mente, non pensare troppo a quello che si “deve” fare per far sì che emerga quello che si sente.

Conduttrici e recapiti

Sonia Bertinat, 339.6424509 dott.ssabertinat@identitaingabbia,it

Marinella Magnani 349.6799434 info@marinellamagnani.com

Tempi

Il laboratorio durerà 3 ore.

Nella prima parte ci sarà la realizzazione degli storypuzzle e nella seconda, più breve, un momento di condivisione in gruppo di ciò che si è provato.

Condivisione non obbligatoria ovviamente, si può stare anche solo ad osservare e ascoltare gli altri.

Dove

Il laboratorio si svolgerà presso lo Studio di Psicoterapia in Via Amedeo Peyron, 45 a Torino (Scala A, piano rialzato)

Costi

Il laboratorio ha un costo di 35 €.

E’ necessario, al momento dell’iscrizione fornire dei dati per la fatturazione.

Come iscriversi

Per iscriversi è sufficiente compilare questo link in tutte le sue parti.

Si pagherà in sede (sarà possibile pagare con il bancomat se più comodo, o in contanti)


Photo credits: a cura di PR Grafica

The following two tabs change content below.

Sonia Bertinat

Psicologa Psicoterapeuta ad orientamento psicodinamico. Da anni mi occupo di dipendenze da sostanza e comportamentali. In parallelo mi occupo di tematiche LGBT (lesbiche, gay, bisessuali e transgender) e dell'impatto delle nuove tecnologie sulla vita intrapsichica e relazionale delle persone.

Se ti fa piacere, puoi dirmi cosa ne pensi qui sotto

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *